Home / Azzorre

Azzorre

ITINERARIOFAIALPICOTERCEIRASAO MIGUELCONSIGLIPIATTI TIPICIPHOTO GALLERY

Le Azzorre: nove isole, nove piccoli mondi diversi, nove perle incastonate nell’oceano Atlantico, ognuna con la sua particolarità. La bellezza di queste isole è difficile da spiegare, non esistono guide aggiornate e ci sono pochi siti dove trovare informazioni, per questo è bello perdersi e scoprire giorno per giorno cosa riserva ognuna di esse.

Ho preparato per settimane questo viaggio, per questo spero che il mio racconto vi sia utile per sfruttare al meglio ogni giornata.
Alle Azzorre troverete più vulcani che turisti, ed è bello così. Il turismo è di quelli miti, volti alla natura e all’eco-sostenibilità, e se ancora non ci sono stati

Ci sono tantissime attività che si possono fare, e per questo è meglio scegliere dal principio l’isola che fa per voi: escursionismo, trekking, diving, whale & dolphin watching, canyoning, parapendio, birdwatching, snorkeling.. alle Azzorre potrete trovare davvero tutto questo.

azzorre_trolleygirl

Il mio tour ha toccato 4 isole: Faial, Pico, Terceira e Sao Miguel, in 2 settimane (compresa 1 notte a Lisbona).

Per ogni isola ho cercato di riportare esperienze, sensazioni ed emozioni che vorrei trasmettere: queste isole sono stupende e ancora piene di opportunità, sia a livello di attività sia a livello commerciale.

ITINERARIO:

1 GIORNO: ITALIA – LISBONA
2 GIORNO: LISBONA – FAIAL
3 GIORNO: FAIAL
4 GIORNO: FAIAL – PICO (trasferimento in barca)
5 GIORNO: PICO
6 GIORNO: PICO
7 GIORNO: PICO – TERCEIRA (volo interno)
8 GIORNO: TERCEIRA
9 GIORNO: TERCEIRA
10 GIORNO: TERCEIRA – SAO MIGUEL (volo interno)
11 GIORNO: SAO MIGUEL
12 GIORNO: SAO MIGUEL
13 GIORNO: SAO MIGUEL – LISBONA -ITALIA

Budget: 2000€ (compresi volo, auto, attività sulle varie isole)

Per l’organizzazione mi sono rivolta all’agenzia Il Girasole Viaggi di Milano, essendo tra le poche che tratta queste mete. Mi sono trovata benissimo con l’organizzazione e il personale disponibile alle mie mille richieste.. lo consiglio davvero. Di solito organizzo tutto da sola, ma non essendoci praticamente guide aggiornate nè strutture facilmente contattabili ho preferito un supporto.
In ogni caso non avrei speso di meno considerando i voli interni e il super – giro!

Ecco qualche informazione pratica sulle Azzorre 🙂

INFORMAZIONI:

Le isole Azzorre si trovano in mezzo all’Atlantico, a circa 2 ore di volo da Lisbona, quasi a metà strada tra Europa (da cui distano 1480 km) e America (1900 km da Terranova).
Sono suddivise in tre gruppi: orientale (Sao Miguel e Santa Maria), centrale (Terceira, Graciosa, Sao Jorge, Pico, FaiaI) e occidentale (Flores, Corvo).
La più estesa è Sao Miguel, con 747 km2; seguono Pico (433), Terceira (397), Sao Jorge (238), Faial (172), Flores (142), Santa Maria (97), Graciosa (62) e infine Corvo, solo 17 km2.

A Est, nell’isola di Santa Maria, le spiagge dalla sabbia chiara sono bagnate dal mare tiepido; São Miguel, l’isola più grande, è ricca di laghi, come Lagoas das Sete Cidades e Lagoa do Fogo, e grotte vulcaniche.

PICO_DELFININel Gruppo Centrale, le isole di Terceira, São Jorge, Pico, Faial e Graciosa si trovano nel punto migliore per avvistare balene, delfini e molti altri cetacei in diversi periodi dell’anno. A Terceira si trova Angra do Heroísmo, classificata Patrimonio Mondiale, e le corride nei paesi animano le piazze. Quello che colpisce di Faial sono le ortensie azzurre, e il porto pieno di dipinti e disegni che in anni tanti veleggiatori da tutto il mondo hanno lasciato come segno del loro passaggio. Pico è l’isola più scura ma con la montagna più alta, che nasce dal mare, e i vigneti con rocce laviche si stagliano sul mare, un’attività classificata patrimonio dell’Umanità. A São Jorge, una piccola Jurassic park, si segnalano le Fajãs, piccole pianure che si affacciano sul mare, e si produce uno dei formaggi più buoni. A Graciosa, isola piena di grazia come indica il nome, i campi ricoperti di vigneti contrastano con i peculiari mulini a vento.

Nel gruppo occidentale, l’isola di Flores, affascina con le cascate e i laghi vulcanici, mentre a Corvo, un’isola in miniatura, si trova un cratere che accoglie numerose specie di uccelli provenienti sia dal continente europeo che da quello americano.

Il vulcano più elevato è Pico, nell’omonima isola, alto 2351 m; in tutte le altre isole le cime più alte superano appena i mille metri: Pico di Vara a Sao Miguel è 1105 m, il Pico da Esperança a Sao Jorge 1066 m, il Cabeço Gordo della Caldeira di Faial 1040 m, la Serra di Santa Barbara a Terceira 1023.

CLIMA:

L’Arcipelago delle Azzorre è caratterizzato tutto l’anno da un clima mite. Nuvolosità e piogge sono possibili in qualunque stagione, ma i mesi estivi – tra giugno e ottobre – presentano di solito periodi di sole più prolungati e temperature più alte. La temperatura dell’aria oscilla tra valori medi di 13ºC (temperatura minima) e 22ºC (temperatura massima), durante l’intero anno. L’influenza moderatrice della corrente del Golfo rende la temperatura dell’acqua di mare ancora più costante: la sua temperatura media è di 16ºC in inverno e 20,5ºC in estate, anche se a volte si registrano, in questa stagione, temperature massime di circa 24ºC – 25ºC.