Home / Mare / Lanzarote / Lanzarote: spiagge

Lanzarote: spiagge

InformazioniCittà principaliCosa vedereMercatiniParchi tematiciRistorantiConsigliSpiaggeLink utiliPhoto Gallery

Non posso dire moltissimo sulle spiagge, le abbiamo sfruttate poco a causa del periodo e quindi non so dare moltissimi consigli soprattutto per l’alta stagione. Le abbiamo viste tutte ma ovviamente d’estate potrebbero esserci cambiamenti.

Zona Papagayo
La punta più a sud dell’isola. Si tratta di 8 baie di sabbia chiara, circondate da rocce nere e da cui si gode di viste spettacolari (si vede anche Fuerteventura!). Meglio andarci la mattina per evitare ondate di persone; sono baie protette, quindi non è presente alcun ombrellone o sdraio; c’è solo un piccolo bar. Costo: 3,00 a macchina.

Famara
La località di Famara si trova a nord ovest di Lanzarote. È una delle località più frequentate con la spiaggia più lunga di tutta l’isola che si estende ai piedi del maestoso Risco de Famara.
È il posto ideale per chi desidera godere della natura il modo esclusivo e totale, lontano dal turismo rumoroso e di massa.
Famara si divede in due parti: Caleta de Famara e Bungalow Famara (tra cui Casa Chico).

– Caleta de Famara è un tranquillo e silenzioso villaggio di pescatori, dove si trovano numerosi ristoranti, supermercati e negozi specializzati nella vendita di articoli per il surf. Qui abbiamo mangiato il pesce più buono dell’isola!

– Bungalow di Famara, altrettanto tranquillo, offre numerose ville di lusso e bungalow, dove poter alloggiare e godere del fantastico mare di Playa Famara. Come precedentemente detto la spiaggia di Famara è la più lunga di tutta l’isola, che si estende a perdita d’occhio.
Delimita la base delle falesie ed è punteggiata da Zacos, cerchi di pietre di piccole dimensioni che forniscono riparo dalle brezze atlantiche. Questa spiaggia è molto nota ai surfisti che si divertono tra le onde immersi in un paesaggio davvero unico.
A Famara c’è anche un piccolo porto utilizzato principalmente dalla gente del posto e dai pescatori. L’urbanizzazione della città di Famara è molto lenta e conserva tutte le caratteristiche di un tempo fatta eccezione per la zona dei bungalow, nata proprio per far fronte al turismo crescente.

Arcipelago Chinijo
Il Parco Naturale dell’Arcipelago Chinijo comprende gli isolotti del nord di Lanzarote, il dirupo di Famara, e l’estensione di sabbia della parte nord de l’isola. La sua importanza geologica e i suoi elementi geomorfologici di gran bellezza fanno di questo sito un luogo d’interesse biologico, dato che specie numerose protette e minacciate delle quali alcune sono autoctone hanno trovato qui il loro rifugio. L’estensione di questo parco include due assestamenti umani, uno nell’isola della Graciosa, che conta con 577 residenti elencati, e l’altra a Famara che conta con 260 abitanti registrati.

La Graciosa
La Graciosa è situata a largo della costa settentrionale di Lanzarote e appartiene al comune di Teguise.
Per arrivarci bisogna prendere una barca da Orzola (circa ogni 30 minuti), le tariffe con Biosfera sono di  20€ a/r per persona. Le acque che circondano l’isola di La Graciosa appartengono all’unica Riserva Marina dell’arcipelago Canario e separano questa piccola isola da Lanzarote. Sono le acque di “El Rio”, dalle quali prende il nome il Mirador del Rio uno stupendo belvedere che da Lanzarote guarda verso l’isoletta.

La Graciosa è abitata da circa 500 abitanti e la città principale è Caleta de Sebo, che non ha alcun municipio e dipende dalla città di Teguise. Un’altra zona molto conosciuta e prettamente residenziale è Pedro Barba.
Si dice che gli abitanti di questa isola non l’abbiano mai abbandonata e sopravvivano di pesca e turismo ma i bambini per frequentare la scuola devono recarsi a Lanzarote. Su tutta l’isola non si trovano strade asfaltate ma solo due piccole strade di sabbia. L’estrema semplicità non deve spaventare, ci sono alberghi, pensioni, campeggi e ristoranti pronti ad accogliere i turisti più “selvaggi” che desiderano tornare indietro nel tempo e vivere una vacanza immersi nella semplicità e nella natura. I collegamenti con l’isola sono diversi.
Sono tanti i posti di immane bellezza, dove la natura si mostra affascinante.

Itinerario per le spiagge ed il mare di La Graciosa
In questa piccola isola mancano delle strade asfaltate quindi deve essere visitata a piedi o in sella ad una bicicletta. Si parte da Caleta de Sebo e si procede in direzione sud. Qui è possibile ammirare diversi paesaggi che hanno come protagonista il mare che instancabile bagna la terra è plasma forme particolari.
L’acqua è limpida e tranquilla e le spiagge sono accoglienti.
Continuando la passeggiata ecco la Montaña Amarilla con la sua esplosione di colori. Il colore principale è il senape (che le dà il nome) ma ci sono anche altri colori che riempiono il paesaggio.
Dopo aver superato la spiaggia di El Salado e la Montaña Amarilla si presenta ai nostri occhi la spiaggia di La Cocina. Una spiaggia libera, una tra le più “selvagge” ed incontaminate, dove potersi rilassare e fare il bagno indisturbati. Per raggiungere questo luogo immerso nella natura dobbiamo intraprendere un breve percorso a piedi.
A seguire troviamo Punta Fariones, una scogliera/belvedere da dove è possibile ammirare Famara e l’isola di Lanzarote.
Tra le innumerevoli spiaggette suggestive dell’isolotto di La Graciosa, che è amministrativamente appartenente al comune di Teguise, possiamo trovare il Barranco de los Conejos. Si tratta di una delle infinite spiaggette isolate, vergini e meravigliosamente rilassanti situate presso La Graciosa. E’ di una spiaggia di dimensioni relativamente contenute: all’incirca si tratta di una profondità di 7 metri per una larghezza di 70. La spiaggia ha il grande vantaggio di essere poco nota al turismo internazionale o di massa. La Playa de Pedro Barba è a tale proposito un esempio: pittoresca fin nel suo nome, questa spiaggia offre una vista spettacolare sullo “sperone” di terra che avvicina Lanzarote all’isolotto di La Graciosa. La spiaggia è molto tranquilla e ha una atmosfera a tratti quasi elegante: le casette di stile coloniale donano una atmosfera colorata e storica, e rendono piacevole la visita alla spiaggia anche solo per scattare qualche foto. Pochi però riescono a resistere dal nuotare nelle fresche acque della Playa de Pedro Barba.

Playa de Arrecife
Caratterizzata da sabbia bianchissima. Sono simili anche Playa del Reducto, Las Coloradas e Las Mujeres.
Tra le più apprezzate ed amate spiagge di Lanzarote c’è sicuramente Playa Papagayo, suggestiva località balneare caratterizzata da cui si può partire in traghetto alla volta di Fuerteventura

Playa Puerto del Carmen
È conosciuta per il paesaggio che la circonda, considerato da molti tra i più belli dell’isola, e per le sue acqua di un azzurro intenso e trasparente. E’ vicina al villaggio di Puerto del Carmen, la principale località turistica dell’isola.

Playa Bianca
È invece apprezzata per il suo clima straordinario, per la sua finissima sabbia bianca e per essere una località tranquilla rilassata.

Playa de Las Cucharas
È la più frequentata dai giovani, non solo per la sua bellezza ma anche perché offre i locali più cool della zona.

Costa Teguiste
Si tratta di una zona moderna e turistica situata nella zona orientale di Lanzarote. E’ un ottimo punto di partenza per visitare la parte settentrionale dell’isola.