Home / Senza categoria / Come preparare lo zaino da viaggio

Come preparare lo zaino da viaggio

Ho già parlato in dettaglio di cosa portare nel trolley e nella valigia, ma ultimamente i miei viaggi sono stati più avventurosi e ho scelto di portare solo lo zaino per comodità.

Viaggiare zaino in spalla cambia molte prospettive.

Innanzitutto lascia meno spazio a cose inutili, perchè ce le dobbiamo portare letteralmente addosso e vi assicuro che qualche chilo in più cambia molto la situazione!
Inoltre dà più flessibilità negli spostamenti, si può correre per recuperare un bus o un taxi, cosa che con la valigia è praticamente impossibile.
E poi, cosa non meno importante, mi fa sentire più a contatto con il posto, mi sento insomma più viaggiatrice e meno turista.

Viaggiare leggera mi fa sentira più libera fisicamente e mentalmente.

Quindi, cosa portare? Non esiste una ricetta perfetta, dipende molto dal tipo di viaggio e dalla meta, ma ormai ho fatto diversi viaggi con lo zaino e ho “affinato” la mia tecnica. Le prime volte mi sono resa conto di aver portato alcune cose inutili, e pian piano ho limitato al minimo il necessario.
Io divido le cose in 4 aree:

1.Must have!
Ovvero, tutto quello di cui avrete realmente bisogno per partire:
must have– Passaporto
– Soldi e carte di credito (valide anche all’estero)
– Prenotazioni, assicurazione sanitaria e documenti di viaggio
– Presa universale e Caricabatterie (e tutto quello che non troverete in viaggio per far funzionare i vostri device: adattatory, memory card, cavi USB, lettore di schede, chiavette USB..)

Queste cose vanno sempre custodite con estrema cura e attenzione. Ad esempio, dividete sempre i soldi in diversi porta-monete, per evitare di perdere tutto in caso di furti, e lasciate il passaporto nel posto che ritenete più sicuro (per esempio, non portatelo sempre con voi quando non serve)

2.Vestiti
Qui la selezione è d’obbligo, in diversi viaggi c’è escursione termica e si passa dal freddo al caldo, oppure semplicemente basta solo qualche accorgimento in caso di cambio di temperatura.
E’ inutile portare troppe maglie o pantaloni, nei momenti in cui ci si ferma almeno una notte in un posto si può approfittare per lavare i vestiti usati sciacquandoli con del sapone.

La mia lista comprende sempre:
– intimo e calze
– 1 k-way e 1 felpa
– Maglie a maniche corte
– Maglia a maniche lunghe o camicia di jeans
– Pantaloni corti
– Pantaloni lunghi/accorciabili con cerniera

Extra (in caso di mare)
– Costume
– Salviettone in microfibra (leggero e si asciuga in fretta)
– Maschera e boccaglio (brevetto e certificazioni in caso di immersioni)

In generale, in caso si perda lo zaino all’aeroporto, consiglio sempre di portare 1 cambio completo nello zainetto a mano (intimo, maglietta, pantaloncini), per sopravvivere almeno per i primi giorni.

3. Scarpe
Per le scarpe, a meno che non ci siano zone di pioggia, per cui è necessario alternarle, conviene sempre selezionare al massimo 2 paia di scarpe in tutto (una addosso e una nello zaino).
Sicuramente consiglio di portare le infradito per la doccia e gli spostamenti in aree comuni, oppure anche in caso di visita a templi buddisti dove è d’obbligo levarsi le scarpe, in questo modo le toglierete velocemente e potrete portarle con voi.
In generale, porto sempre un paio di sandali tipo Birkenstock che sono comode anche per lunghe camminate.

4. Igiene personale
Personalmente mi porto in giro una farmacia, perchè i medicinali sono difficili da trovare soprattutto in alcune mete.
Per il resto si trova tutto, ma conviene sempre portarsi il minimo indispensabile.

Medicinali:
– Anti-dolorici e anti-infiammatori;
– Tachipirina (sia per influenza / febbre, sia per dolori in generale);
– Maalox (per lo stomaco, soprattutto in caso di cucina molto diversa dalla nostra) e Plasil (anti-vomito, per gli stessi motivi);
– Repellenti forti e Antistaminici, specialmente in aree con insetti e a rischio punture;
– Antidiarroici (purtroppo, succede, specialmente con il cibo da strada);
– Cerotti e garze;
– Liquido per le lenti e lacrime artificiali, in particolare per ambienti secchi.

Beauty:
In viaggio di solito l’aspetto esteriore passa un po’
in secondo piano, per cui consiglio di portare le cose più indispensabili:
– Shampoo, balsamo e docciaschiuma in bustine o in formato da viaggio
– Crema solare alta protezione
– Dentifricio e spazzolino
– Crema per il corpo
– Aloe (per punture di insetti o scottature)
– Salviettine igieniche umidificate (salvano la vita!)

Per le donne in particolare:
– Phon da viaggio (verificate sempre il tipo di corrente, consiglio quelli con il doppio voltaggio in modo che vadano sempre bene)
– Assorbenti
– Spazzola e elastici per capelli

Benessere:
Sempre in base al tipo di viaggio che farete, potete considerare questi extra: in alcuni Paesi sono letteralmente indispendabili!!
– Asciugamano in microfibra
– Sacco lenzuolo (molto utile, dipende dove si dorme)
– Mascherina e tappi per le orecchie (vi assicuro che in alcuni Paesi specialmente in Asia è impossibile dormire già alle prime luci del sole!!)

Ma..Come far stare tutto nello zaino?

COME PREPARARE LO ZAINOIl mio metodo: divido tutto in sacchetti in modo da non dover disfare tutto a ogni tappa, può essere molto complicato altrimenti! Divido maglie, pantaloni, intimo e tiro semplicemente fuori quello che mi serve.
Mi occupo prima della parte interna dello zaino, poi delle tasche laterali dove lascio fazzoletti, salviettoni e altre cose piccole.

In generale cerco di stare nei 12Kg al massimo, solitamente porto qualcosa da lasciare alle persone durante il viaggio e raramente compro cose ingombranti, quindi alla fine bene o male il peso è lo stesso.
Il mio consiglio è di scegliere uno zaino da 70 o 80 Litri per 2 settimane.

 

Coprizaino
Ultimo consiglio! In aeroporto non sono molto “gentili” con le borse e lo zaino ha un sacco di cerniere e chiusure che rischiano di rompersi. Quindi ho comprato un sacco da zaino (l’ho trovato al Decathlon, costa 19,90€ e al momento come prezzo è imbattibile) che è molto utile anche per chiudere con un solo lucchetto lo zaino. Inoltre, per soste più lunghe, è utile come sicurezza durante il tour e si può usare come sacca extra.

 

Questi sono i miei consigli! Buon viaggio.. zaino in spalla!!

About Trolleygirl

Viaggiatrice nel DNA, Digital addicted per lavoro. Adoro le mete insolite, entrare in contatto con popoli diversi e assorbire nuove culture. Scrivo, fotografo, faccio video e parlo con tutti. Anche con voi, vi serve un consiglio di viaggio?

Potrebbe interessarti anche..

Consigli per una vacanza a Cefalonia

Cefalonia è un’isola vasta e bellissima, si può decidere di scegliere un punto di partenza …